News

Partenza “sprint” all’Anteprima Sagra

Buon successo di pubblico nel primo weekend del “Nero di Bagnoli”
anteprima
Anteprima-Sagra-2015Buona la … (ante) prima. Quando il tartufo Nero di Bagnoli incontra i grandi vini irpini è sempre un successo. Pubblico delle grandi occasioni per il primo evento in programma de: “il Nero di Bagnoli”. L’Anteprima… aspettando la sagra, l’evento organizzato dalla Pro Loco Bagnoli-Laceno in partnership con Consorzio Laceno, patrocinato del Comune di Bagnoli Irpino e con la collaborazione delle associazioni locali, ha registrato un numero maggiore di presenze rispetto alle precedenti edizioni, nonostante non fosse l’unico appuntamento in programma nel panorama irpino e con l’incognita delle novità proposte dagli organizzatori in questa edizione.

L’anteprima per la prima volta ha “lasciato” la cornice di piazza Di Capua per estendersi alle vie del centro storico. Oltre trenta stand gastronomici, realizzati da produttori ed imprenditori bagnolesi hanno proposto menù a base di funghi e tartufi, il tutto affiancato dalle rinomate castagne irpine cotte sul fuoco e dal circuito di degustazione dei vini igt/doc/docg irpini somministrati da sommelier “Fisar”. Le dieci cantine irpine hanno proposto ai turisti i celebri vini dell’Irpinia dall’ Aglianico al Taurasi passando per il Fiano di Avellino al Greco di Tufo.Immancabile la sciabolata finale con lo spumante irpino. Vertici istituzionali, associazioni e società civile tutti insieme a brindare al successo, l’ennesimo per Bagnoli in questo lungo mese di ottobre.

Archiviata la presenza ad Expo 2015 dello scorso settembre, un altro capitolo si chiude. Adesso è tempo di sagra, è tempo di scaldarsi, da venerdì 23 ottobre si aprono le danze: al via la 38° Sagra della castagna e del tartufo, l’evento enogastronomico irpino dell’anno.

Per ogni informazione sono disponibili i siti: www.ilnerodibagnoli.it, www.plazzotenta39.it, www.pro-locobagnoli-laceno.org e la pagina facebook dell’evento.

Il TARTUFO, patrimonio immateriale dell’ umanità. Riprese video a Bagnoli e Laceno

Il comunicato (di Giuseppe Caputo, dell’Associazione Tartufai Monti Picentini)
cane_da_tartufo-300x176
Venerdì 23 e sabato 24 ottobre il regista Remo Schellino farà delle riprese in montagna (a Laceno) accompagnato da due cavatori dell’’ Associazione Tartufai dei Monti Picentini con i relativi cani da tartufo documentando la ricerca e il territorio. Inoltre verranno realizzate riprese di alcuni momenti della sagra.

Il nostro territorio farà parte di un documentario, commissionato dal’ ’Associazione Nazionale Città del Tartufo, con delle riprese di altri paesi tartufigeni d’ ’Italia tra cui Alba, Norcia ecc… che verrà presentato all’Unesco per chiedere il riconoscimento del TARTUFO come patrimonio immateriale dell’umanità, tra cui anche il tartufo nero di Bagnoli.

11a EDIZIONE A casa di… – Mostra al Convento di San Domenico a Bagnoli

Convento-San-Domenico-Bagnoli-Irpino1-300x200

L’iniziativa vuol essere una sintesi perfetta tra artigianato, arte e design concepito, generato e sviluppato sul territorio irpino.

Verrà, dunque, allestita una mostra volta a presentare gli oggetti realizzati dagli espositori, rigorosamente irpini, che avranno la possibilità di presentare, illustrare il proprio know-how nonché le proprie collezioni, supportata da talk che coinvolgono il mondo dell’arte, i produttori e gli Enti con l’intento di generare dibattiti di confronto, collaborazioni ed obiettivi comuni.
A casa di… Il Nero di Bagnoli

Tipo di attività previste
– Esposizione di prodotti dei laboratori coinvolti, il pezzo unico e la produzione di serie a confronto, il ciclo produttivo e l’ecosostenibilità, il design funzionale e quello emozionale, l’arte nella descrizione di un territorio e della sua storia. Mostra dei progetti realizzati per il concorso La Vacca di Fuoco ][ Mater Matuta, organizzato da Palazzo Tenta39.
– focus sull’autoproduzione dei prodotti di design e sul rapporto con l’economia e la promozione aziendale; sui diversi linguaggi artistici utilizzati per descrivere e raccontare l’Irpinia, le tradizioni e la storia volti alla promozione del territorio.
– Istallazioni temporanee e laboratorio da allestire sul sagrato della Chiesa.

Allestimento
L’allestimento della mostra è pensato come mezzo espressivo estremamente poliedrico, offrendo la possibilità di effettuare dei percorsi sensoriali nel mondo dell’arte e della ricerca espressiva e dei percorsi tattili e visivi nel mondo dei materiali e della manifattura con la presenza degli artigiani e degli artisti che hanno realizzato i prodotti. Il sagrato della Chiesa ospiterà i laboratori di ceramica.

Programma
17 ottobre – 1 novembre 2015
• sabato 17 ore 15-23
domenica 18 ore 10-13 15-23
venerdì 23 ore 15-23
sabato 24 ore 10-13 15-23
domenica 25 ore 10-13 15-23
sabato 31 ore 15-23
domenica 1 ore 10-13 15-23

Direttore artistico Progetto
Maria Rachele Branca (Bagnoli Irpino) Arch. Claudia Scotece (RWdesign – Firenze)

www.acasadi.org ■ facebook :acasadi.org e-mail: ufficiomedia@acasadi.org

Le “eccellenze” di Bagnoli e Laceno all’Expo di Milano

12036585_879168135501445_332643200772825069_n
L’esposizione alla “Cascina Triulza” nei giorni 28-29-30 settembre e 1 ottobre. Il comune irpino farà squadra con l’Associazione Nazionale Città del Tartufo.

Bagnoli-Irpino-tartufo-nero-funghi-e-formaggi-localiNei mesi scorsi molto scalpore aveva destato nei media provinciali l’assenza nel “Padiglione Irpinia” delle bellezze del comprensorio Bagnoli-Laceno. Andava all’esposizione universale tutta la provincia e non v’era traccia del principale polo turistico dell’entroterra campano. Dopo l’ondata d’indignazione sollevata per una campagna di promozione del territorio irpino che ha raccolto più critiche che consensi, il comprensorio Bagnoli-Laceno invade la kermesse internazionale di Milano negli ultimi giorni d’esposizione. Chiusi i battenti del “Padiglione Irpinia”, il comune di Bagnoli Irpino ha preferito prender parte autonomamente alla kermesse grazie all”Associazione Nazionale Città del Tartufo”.

Dallo scorso anno la celeberrima sagra del tartufo e della castagna che si tiene l’ultimo week-end di ottobre nel centro storico di Bagnoli Irpino è un evento “ANCI per EXPO2015”. Di cosa si tratta?

Il governo e l’”Associazione Nazionale Comuni Italiani” hanno inserito questo progetto nell’”Agenda Italia”, per convogliare l’esposizione universale su tutto il territorio nazionale e promuoverne le eccellenze. Sono previste giornate dedicate ai comuni italiani nel “Padiglione Italia” e eventi sul territorio, tra questi abbiamo la sagra del tartufo di Bagnoli Irpino che rientra a capo di una filiera di prodotti d’alta qualità italiani. Il tartufo nero di Bagnoli è stato riconosciuto come un prodotto d’eccellenza a livello nazionale. I comuni campani che sono stati selezionati per l’iniziativa sono Cava dei Tirreni con i prodotti dolciari, Battipaglia con i prodotti caseari e le conserve, Cerreto Sannita con l’olio e i formaggi grottone, San Lupo con i fagioli e l’olio, Giffoni con le nocciole, Controne con i fagioli, Vallesaccarda con i prodotti della terra, Monte di Procida con la falanghina dei Campi Flegrei, Aversa con la mozzarella e l’asprino, Casal Velino con i fichi essiccati, la penisola sorrentina con i liquori e gli estratti a base di limone, Apice con l’olio e i formaggi, e in ultimo Bagnoli Irpino con i funghi e i tartufi.

Grazie ai fondi comunali l’”Associazione Tartufai dei Monti Picentini”, il “Consorzio Turistico Bagnoli Laceno” e alcuni imprenditori locali hanno da mesi messo in moto la macchina organizzativa che porterà al debutto all’”Expo”. L’atteso sbarco all’esposizione internazionale avverrà nei giorni 28,29,30 settembre e 1 ottobre, appoggiandosi nella “Cascina Triulza” con l’”Associazione Nazionale Città del Tartufo”.

Due espositori locali faranno conoscere il prelibato tubero nero, i funghi delle montagne del Laceno e i prodotti podolici degli allevamenti locali. Nella “Cascina Triulza” al personale del territorio, con anni d’esperienza nel settore, si accompagnerà l’esposizione con degustazione e materiale divulgativo multimediale. Tra le grandi multinazionali dell’alimentazione si affaccerà anche una piccola grande realtà irpina.

L’avventura di Bagnoli Irpino all’”Expo” non finirà così, perché la famosissima sagra che si tiene nel centro storico del borgo il 23-24-25 ottobre rientra nel circuito delle iniziative sul territorio di “Expo 2015”. “Il nero di Bagnoli” è l’unica manifestazione in Irpinia ad avere il patrocinio “Anci per Expo 2015”. La mostra mercato di Bagnoli Irpino ha già iniziato a fregiarsi del prestigioso logo e quest’anno si prepara a ricevere i visitatori dell’esposizione universale milanese!

Bando di concorso “ La Vacca di Fuoco ][ Mater Matuta ” – 2015

Concorso-La-vacca-di-fuoco-Bagnoli-Irpino-2015-200x300
L’Associazione culturale “Palazzo Tenta 39”, indice ed organizza la seconda edizione del Concorso per Artisti “La Vacca di Fuoco” con l’obbiettivo di valorizzare la creatività ed offrire un’opportunità di crescita personale e professionale.

Le opere verranno esposte all’interno della sezione ad esse dedicata nell’ ambito della Mostra “A casa di… Il Nero di Bagnoli”, che si terrá dal 16 al 31 ottobre 2015 nell’ ex Convento di San Domenico.

Il Concorso si prefigge i seguenti obbiettivi:

• Promuovere e valorizzare la conoscenza dell’antico rito della “Vacca di Fuoco” nella totalità degli aspetti che la caratterizzano;
• Promuovere e valorizzare l’arte contemporanea;
• Sostenere e promuovere il talento e la creatività.

La Vacca di Fuoco
Il bando è finalizzato alla conoscenza dell’antico rituale della “Vacca di Fuoco”, un enigma da risolvere. Questo rito senza tempo, che stimola la curiosità, si svolge durante la festa di San Rocco il 16 agosto. Da sempre è avvolto nel mistero, quali le sue origini, sacre o profane?
Attualmente l’evento prettamente ludico e festoso è caratterizzato dal traino da parte di giovani uomini di una scultura di metallo che identifica una vacca carica di botti e fuochi d’artificio , nella piazza di Bagnoli.

Nella prima edizione del concorso gli artisti hanno dato varie interpretazioni a questa manifestazione giocosa, restituendone dei rituali (omaggio, sacrificio, ringraziamento, preghiera)

OGGETTO E TEMA
Quest’anno si è deciso di trattare una delle interpretazioni del tema stabilito dal concorso nella passata edizione:
La Vacca di Fuoco come Mater Matuta o Abbondanza.
La scelta è supportata anche dalla usanza dei pastori di terminare la mungitura del latte, la sua lavorazione nel giorno di San Rocco (16 Agosto).
Una forma di rispetto e di ringraziamento nei confronti della natura e degli animali.

Gli artisti potranno cimentarsi in una interpretazione personale del tema stimolando la creatività e la curiosità.

2. CATEGORIE
Le categorie previste sono:
• Pittura: olio, acrilico, acquerello, ecc., su qualsiasi supporto, dimensione massima consentita cm 100 x 100
• Scultura e istallazione: di qualsiasi materiale
dimensione massima consentita cm 100 x100 x100
• Fotografia e video:
le stampe su qualsiasi supporto, dimensione massima cm 100 x 100
i video devono essere correlati degli strumenti audiovisivi per la proiezione

3. CRITERI DI AMMISSIONE AL CONCORSO
Possono partecipare al bando “La Vacca di Fuoco ][ Mater Matuta” artisti italiani o residenti in Italia, senza alcun limite di età e distinzione di genere.
La quota di partecipazione al concorso è di 20 € non rimborsabile.

4.DOCUMENTAZIONE RICHIESTA – ISCRIZIONE
Ogni artista dovrà far pervenire in un unico plico o in un’unica e_mail la seguente documentazione che vale come iscrizione entro il 12.10.2015
• Domanda di partecipazione allegata al presente bando, compilata in tutte le sue parti e firmata in originale;
• copia della Carta d’identità o di documento di riconoscimento in corso di validità.

Non verrà preso in considerazione materiale incompleto o diverso da quello richiesto.
La documentazione pervenuta non sarà restituita.

5.TERMINI E MODALITÁ
L’iscrizione dovrà pervenire tramite e_mail o a mezzo posta in un’unica busta chiusa, entro e non oltre il 12/10/2015 all’indirizzo:
Azione Culturale Palazzo Tenta 39
via Garibaldi 6, 83043 Bagnoli Irpino
e_mail: redazione@palazzotenta39.it
delgenioantonella@gmail.com

L’opera dovrà pervenire entro le ore 10.00. del 15.10.2015 dove e telefono

6.FASI E TEMPI
Apertura bando: 19.09.2015
Chiusura bando: 12.10.2015
Termine ultimo per la consegna dell’opera: 15.10.2015
Presso convento di san Domenico
Premiazione del vincitore: 31.10.2015 h 18.00
Presso il complesso monumentale di San Domenico
Comunicazione mediatica:
www.palazzotenta39.it

7.CUSTODIA ED ASSICURAZIONE
Gli organizzatori, pur nella massima cura delle opere ricevute, declinano ogni responsabilità per eventuali danni di trasporto, manomissioni, incendio, furto o altre cause durante il periodo della manifestazione, dell’esposizione e della giacenza.
Ogni partecipante avrà cura a sue spese dei costi del trasporto e dell’eventuale assicurazione delle proprie opere per partecipare al Concorso.

8.COMITATO DI SELEZIONE
I materiali e le opere pervenuti, nei termini e nelle modalità stabiliti al punto 4 e 5 del presente Regolamento, saranno valutati da una Giuria composta da rappresentanti dell’Associazione Palazzo Tenta 39: Giulio Tammaro, Antonella Del Genio; dalla scultrice Maria Rachele Branca, dal ceramista Gaetano Branca, dal fotografo Vito Galgano.

La scelta dei vincitori sarà fatta tenendo conto dell’originalità e della coerenza della ricerca, oltre che della qualità del progetto presentato e di aderenza alla tematica proposta.

Le decisioni saranno prese a maggioranza. I giudizi sono inappellabili.
È previsto un vincitore per categoria.

9. PREMIO
Originalità, coerenza della ricerca, qualità del progetto e di aderenza alla tematica proposta sono i criteri fondamentali di valutazione.

Sezione pittura:
• primo premio: premio del valore di 200 €

Sezione scultura e installazione:
• primo premio: premio del valore di 200 €

Sezione fotografia e video:
• primo premio: premio del valore di 200 €

9. PROMOZIONE E DIVULGAZIONE DEI MATERIALI
L’Associazione Palazzo Tenta39 si impegna a presentare l’iniziativa alla stampa e a promuovere il concorso attraverso le azioni che riterranno più opportune.
Gli artisti autorizzano le suddette associazioni alla pubblicazione delle immagini delle loro opere e di tutti i materiali.

Ciascun partecipante autorizza espressamente l’organizzazione a trattare i dati personali trasmessi ai sensi della legge 196/2003.
Ogni partecipante al concorso concede in maniera gratuita all’organizzazione i diritti di riproduzione delle opere e dei testi rilasciati al premio, al fine dell’ eventuale pubblicazione sul sito web dell’associazione e delle altre forme di comunicazione, promozione e attività dell’organizzazione.

Per le immagini pubblicate nulla sarà dovuto se non la citazione del nome dell’artista.

10.DIRITTI SULL’OPERA.
I diritti di proprietà sull’opera rimangono dell’artista.

11.ACCETTAZIONE DEL REGOLAMENTO.
L’adesione al concorso comporta l’accettazione di tutte le norme previste dal presente Regolamento e all’utilizzo dei propri dati personali ed alla loro pubblicazione sul materiale edito per finalità divulgative.

Gli organizzatori del concorso avranno diritto di decisione finale su tutto quanto non specificato nel presente bando.

L’organizzazione si riserva il diritto di apportare variazioni al bando qualora se ne presentasse la necessità e comunicarle per tempo.

L’adesione e la partecipazione al premio implica l’accettazione incondizionata di tutti gli articoli del presente bando.

L’artista partecipante dichiara di aver letto attentamente il presente documento e di accettarlo in tutti i suoi punti.

12.INFORMAZIONI E CONTATTI.
Associazione culturale Palazzo Tenta 39 ,via Garibaldi 6 ,83043 Bagnoli Irpino.
Email: redazione@palazzotenta39.it
delgenioantonella@gmail.com
www.palazzotenta39.it
facebook: palazzo tenta

“Le vie dei colori”: concorso delle vetrine alla Sagra 2015

Nero-di-Bagnoli-Concorso-vetrine-20152-300x224
“Il nero di Bagnoli” non sarà soltanto una lunga sagra dal 16 ottobre al 1 novembre, ma molto di più. Sarà la celebrazione del paese e di una comunità in tutte le sue molteplici sfaccettature. Si andrà dalle visite guidate alle escursioni, dai convegni agli spettacoli itineranti, dalla musica alle esposizioni, fino alle tradizioni popolari e tanto altro ancora.

Per questa ragione nell’ambito del lungo calendario di “Le tappe del gusto” viene inserita l’iniziativa “Le vie dei colori” rivolta a tutte le attività commerciali di Bagnoli Irpino.

L’obiettivo del concorso “Le vie dei colori” è quello di potenziare ed estendere la coreografia che abbellirà il borgo nei giorni dell’evento. Si è deciso, per questa ragione, di coinvolgere le decine di attività commerciali ubicate lungo le vie del paese in una gara per la vetrina più bella. Le vetrine dovranno avere a tema i sapori e i colori dell’autunno nella realtà della manifestazione “Il nero di Bagnoli”. Addobbare e curare l’allestimento delle vetrine da una parte permetterà al paese di potenziare la sua immagine dinanzi alle migliaia di turisti, ma d’altro canto permetterà anche ai commercianti locali di attirare maggiormente i clienti. Una vetrina curata è sempre un buon biglietto da visita. I prodotti tipici locali incontreranno i colori dell’autunno, ma anche la montagna, la storia locale, la vita di paese e le sue tradizioni nell’addobbo delle vetrine delle attività commerciali bagnolesi.

L’iniziativa è rivolta a tutte le attività senza nessuna esclusione per luogo o genere di rivendita. Le vetrine dovranno essere addobbate dal giorno 16 ottobre in vista della “6° anteprima- Aspettando la sagra”.

La premiazione delle vetrine più belle avverrà il giorno 30 ottobre presso la sala consiliare in via Roma 17, a partire dalle ore 16. Il lungo mese del tartufo nero di Bagnoli Irpino va con questa iniziativa ad abbracciare sempre più tutte le realtà presenti sul territorio. Quest’anno la creatività dei commercianti bagnolesi scenderà in campo, anzi in vetrina per “Il nero di Bagnoli”.

6° ANTEPRIMA “ASPETTANDO LA SAGRA” BAGNOLI IRPINO

locandinaanteprima2014
17 e 18 Ottobre 2015
Manca poco ormai per la 6° anteprima ASPETTANDO LA SAGRA in Piazza Leonardo Di Capua a Bagnoli Irpino il 17 e 18 ottobre. L’anteprima darà il via alle tre settimane del gusto che vedrà il borgo Ipino capofila per l’accoglienza turistica. Sabato 17 gli stand verranno aperti dalle ore 18.30 alle ore 23.30 sarà presente un percorso enogastronomico ” Colline e Monti d’Irpinia” e un “Circuito degustazioni Anteprima ” Vini Doc/Docg Irpini. Domenica 18 gli stand verranno aperti dalle ore 12 alle ore 23.30 sarà sempre presente un percorso enogastronomico ” Colline e Monti d’Irpinia” e un “Circuito degustazioni Anteprima ” Vini Doc/Docg Irpini.

I vini IRPINI presso le cantine verranno somministrati da sommelier FISAR. Durante l’anteprima ci sarà tanto intrattenimento per adulti e bambini.

Per informazioni Pro-loco via Garibaldi / Ufficio Turistico via Roma.